via l'ipoteca e la villa di Galan passa allo Stato

mercoledì 25 Novembre 2015 - Cronaca

via l'ipoteca e la villa di Galan passa allo Stato  Il giudice cancella il vincolo di Veneto banca sull’immobile
di Cinto Euganeo per una linea di credito da un milione di euro

 VENEZIA - (gla) Via libera alla confisca di villa Rodella, la lussuosa abitazione con parco a Cinto Euganeo, in provincia di Padova, dove l’ex Governatore del Veneto, Giancarlo Galan, risiedeva assieme alla famiglia.

Il gip di Venezia, Giuliana Galasso, ha depositato ieri il provvedimento con cui definisce alcune questioni relative al definitivo passaggio dell’immobile allo Stato, tra cui l’ipoteca che era stata iscritta nel 2013 da Veneto Banca, a garanzia di un mutuo concesso allo stesso Galan. Tale ipoteca è stata annullata: il giudice ha ritenuto prevalente la procedura di confisca, ritenendo che l’istituto bancario non sia riuscito a provare la propria "buona fede" nei rapporti intrattenuti con l’ex Governatore veneto.

Dagli atti dell’inchiesta emerge, infatti, che in una prima fase Veneto Banca accordò una linea di credito pari ad un milione di euro senza chiedere all’allora presidente della Regione alcuna garanzia. E, successivamente, a fronte del mancato pagamento da parte di Galan del primo rateo del mutuo (con scadenza al 31 dicembre del 2013) la banca non prese alcun provvedimento, limitandosi a modificare le condizioni del contratto e rinviando di un anno quella scadenza


Cosa ne pensi di questa notizia?

   

Se le lettere non fossero abbastanza chiare, premere F5 per cambiarle